Translation services

giovedì 8 maggio 2008

ricetta della torta al cioccolato

visto che me l'avete chiesta in tanti, ve la posto.
non sarà molto saporita, ma è assolutamente dietetica ;O)
ingredienti:
polistirolo, un solo strato spesso, oppure più fogli
gesso scagliola
acqua
vinavil
colore acrilico color cioccolato
vernice vetrificante di quelle che si usano nel decoupage

per la decorazione
pasta leggera maimeri
una siringa usa e getta senza ago

procedimento
decidete che forma avrà la vostra torta e ritagliate la sagoma nel polistirolo. io mi sono da poco dotata di quella specie di seghetto in cui la lama si riscalda e taglia il polistirolo come burro. se appena appena avete voglia di lavorare il polistirolo, valutate questo investimento da 15 euro: l'alternativa è raccattare palline di polistirolo per una settimana :o\
se invece decidete che non ne vale la pena, usate una lama affilatissima: più è affilata, meno palline avrete in giro.
tagliate quindi la sagoma tante volte quante ve ne servono per l'altezza della vostra torta e incollatele insieme con del vinavil, facendo combaciare bene i bordi. se occorre, una volta asciugata la colla, rifilate.
preparate la copertura unendo alla scagliola abbastanza aqua per addensarla, senza farla diventare liquida. io ci ho aggiunto del vinavil per farla aggrappare meglio, non so se sia merito suo, ma la scagliola è rimasta bella attaccata al polistirolo. considerando che il vinavil costa davvero poco, vale la pena di mettercelo ;O)
per stenderla sulla torta usate una spatola da muratore tenendola di piatto, in modo da fare una superficie bella liscia. non preoccupatevi delle imperfezioni: la renderanno più realistica.
lasciate asciugare benissimo e stendete più mani di acrilico con un pennello morbido, poi la vernice vetrificante in strato sottile.
quando è tutto molto asciutto riempite la siringa di pasta leggera (se volete, potete colorarla prima con poco acrilico) e procedete a decorare la torta.
ve l'avevo detto che era facile!

1 commento:

lia ha detto...

Marina, non sapevo facessi anche queste meravigle.
Un bacio Lia